Ocse, in Italia mancano le competenze digitali | Confprofessioni
10/02/2021
Ocse, in Italia mancano le competenze digitali

Il lavoro che cambia e le nuove competenze: il webinar di Fondoprofessioni

Venerdì 5 Febbraio 2021 Fondoprofessioni, il Fondo interprofessionale di settore, ha organizzato un webinar dal titoloFabbisogni emergenti e ambiti formativi prioritari. L’evento ha visto la partecipazione di esperti in materia di mercato del lavoro e formazione continua, oltre ai vertici di Fondoprofessioni.

 

Glenda Quintini, economista Ocse, ha delineato i principali cambiamenti in atto nel mercato del lavoro, che richiedono un tempestivo adeguamento delle competenze. L’analisi è partita da quattro megatrend che riguardano lo sviluppo delle tecnologie, l’interazione con i mercati esteri, la transizione green e l’invecchiamento della popolazione. Guardando all’Italia, emerge che oltre il 40% degli adulti mancano di competenze digitali, un valore di oltre il 15% superiore alla media dei Paesi Ocse.

 

Inoltre, confrontando le aree che necessitano di sviluppo di nuove competenze con la formazione fatta dalle imprese, emerge un evidente disallineamento: segno che le priorità formative devono essere ripensate.

 

Partendo dalle analisi svolte e dalle risultanze degli studi Ocse, Marco Natali, presidente di Fondoprofessioni, e Franco Valente, direttore del Fondo, durante il webinar, hanno quindi presentato gli ambiti prioritari degli Avvisi 2021. La nuova programmazione, per la quale sono stati già stanziati quasi 4,5 milioni di euro, pone infatti l’accento sulla formazione in ambito digitale, salvaguardia dell’ambiente, internazionalizzazione e soft skills, oltre che sugli interventi settoriali, destinati alle specifiche categorie professionali.

 

Tramite gli Avvisi pubblicati sul sito www.fondoprofessioni.it viene finanziata la formazione che serve effettivamente agli Studi professionali e alle Aziende. Per informazioni contattare il numero 06/54210661 o scrivere a [email protected].