Detassati i bonus per autonomi colpiti da crisi Covid-19 | Confprofessioni
04/02/2021
Detassati i bonus per autonomi colpiti da crisi Covid-19

La precisazione nell'articolo del Sole 24 Ore

Non si applica l’irpef ai bonus Covid destinati a professionisti e autonomi in difficoltà. La detassazione piò essere applicata in alcuni casi anche ai collaboratori. Questo quanto emerge dall'articolo a cura di Andrea Dili, membro della giunta nazionale di Confprofessioni, pubblicato giovedì 4 febbraio su Il Sole 24 Ore.

 

 

Con la risposta a interpello 84 di ieri l' agenzia delle Entrate chiarisce l' ambito di applicazione dell' articolo 10-bis del Dl 137/2020 (decreto Ristori), confermando la non imponibilità, ai fini di imposte dirette e Irap, delle somme percepite eccezionalmente da imprenditori e professionisti a titolo di indennità o contributi finalizzati a contrastare gli effetti negativi conseguenti all' emergenza sanitaria Covid-19

 

Ricordando che la norma prevede una generale defiscalizzazione di tali somme, indipendentemente dal soggetto erogante e dalle modalità di fruizione e contabilizzazione, la risposta dell' Agenzia fa riferimento all' avviso pubblico Start, emanato dalla Regione Puglia nel luglio 2020 con l' obiettivo di sostenere i lavoratori autonomi e i professionisti colpiti dagli effetti della pandemia. In particolare il bando prevedeva la corresponsione di un contributo una tantum di 2mila euro a favore di tre categorie: professionisti iscritti a un albo e alla relativa cassa di previdenza; professionisti iscritti alla gestione separata dell' Inps; titolari di contratti di collaborazione coordinata e continuativa.

 

 

Continua a leggere su: https://ntplusfisco.ilsole24ore.com/art/niente-tassazione-bonus-anti-covid-gli-autonomi-ADLmhUHB