Elezioni europee del 26 maggio 2019

 

Il Manifesto di Confprofessioni

presentato ai candidati al Parlamento europeo

 

«L'Unione europea promuove il benessere dei suoi popoli e si adopera per lo sviluppo sostenibile, basato su una crescita economica equilibrata e sulla stabilità dei prezzi, su un’economia sociale di mercato fortemente competitiva, che mira alla piena occupazione e al progresso sociale, e su un elevato livello di tutela e di miglioramento della qualità dell’ambiente. L’Unione combatte l’esclusione sociale e le discriminazioni e promuove la giustizia e la protezione sociale, la parità tra donne e uomini, la solidarietà tra le generazioni e la tutela dei diritti del minore».

A distanza di 27 anni dalla firma del Trattato di Maastricht che ha gettato le fondamenta del processo di integrazione politica ed economica tra gli Stati membri, basato sui principi della democrazia, dei diritti e del lavoro, l'Unione europea appare oggi una realtà potente e fragile, al tempo stesso...

continua a leggere

 

 

 

 

 

Elezioni europee 2019

 

I candidati al Parlamento europeo che hanno aderito al Manifesto di Confprofessioni

 

Circoscrizione Nord Ovest

 

Piemonte, Lombardia, Liguria e Valle d'Aosta

 

MAURIZIA BERTONCINO Torino, 14 maggio1965

“Corre +Europa e più professionisti per far correre l'Europa”.

Candidata come 9° nominativo in lista nella Circoscrizione Nord-Ovest con +Europa. Notaio, assume la carica di Assessore allo sport nel Comune di Castellamonte (TO) dal 2003 al 2007. Ha fondato nel 2007 l’Associazione Nazionale dei Dipendenti Studi Notarili Italiani - Unic@ e nel 2014 la Confederazione Europea degli Assistenti Notarili - CPNUE.

 

LARA COMI Garbagnate Milanese (MI), 18 febbraio 1983

“I professionisti devono essere tutelati a livello europeo per essere competitivi ed evitare dumping salariali e fiscali. La qualità dei nostri professionisti in Italia è spesso più alta della media europea”.

 

Candidata come 2° nominativo in lista nella Circoscrizione Nord Ovest con Forza Italia. Già eurodeputata dal 2009 si candida alla sua terza legislatura europea.

 

 

MARIA ANGELA DANZI' Librizzi (ME), 5 maggio 1957

“Con i liberi professionisti mi sento a casa. Professionalità e merito sono elementiindispensabili per arginare la corruzione, la recessione e il populismo”.

Candidata come capolista nella circoscrizione Nord Ovest con il Movimento 5 Stelle. Inizia a lavorare come segretario comunale e segretario generale in diversi comuni italiani. Nel 2007 diventa segretario e direttore generale nel comune di Genova. Dopo una breve esperienza come sub-commissario prefettizio al Comune di Brindisi, nel 2018 è promossa a segretario e direttore generale per la Provincia di Varese.

 

ELEONORA EVI Milano, 20 novembre 1983

      

 

Nel febbraio 2013 è candidata alle elezioni regionali in Lombardia con il Movimento 5 Stelle nella circoscrizione della Provincia di Milano ottenendo 340 voti, non risultando eletta. Nel 2014 si candida alle elezioni europee con il Movimento 5 Stelle nella circoscriione Italia Nor-occidentale e viene eletta con 17.927 preferenze. Cinque anni dopo si candida per un secondo mandato.    

 

PIERFRANCESCO MAJORINO Milano, 14 maggio 1973

Sono d'accordo con l'impostazione valoriale del Manifesto di Confprofessioni. Dobbiamo difendere e cambiare l'Europa, che viene vissuta come lenta, lontana e complessa. È questo il punto che ci vede maggiormente in sintonia, assieme al tema della dignità del lavoro e della professione”.

 

Candidato come 12° nominativo in lista nella Circoscrizione Nord Ovest con il PD. Nel 2006 è entrato a far parte del Consiglio comunale di Milano nella lista dell’Ulivo e nel 2008 è stato scelto come capogruppo del Partito Democratico. Nel 2011 il Sindaco Giuliano Pisapia lo ha chiamato a far parte della Giunta con la delega alle Politiche sociali e Cultura della Salute. Nel 2016 Beppe Sala lo ha confermato in Giunta.

 

STEFANO MAULLU Milano, 15 marzo 1962

“I liberi professionisti sono l'orgoglio della nostra nazione, la vera e propria spina dorsale dei nostri tessuti produttivi. Il loro impegno deve essere supportato con tenacia da tutte le forze politiche, perché dal loro lavoro dipende una buona parte della competitività dei nostri territori. In un momento storico in cui la crescita del Paese è pari a zero, l'Italia deve sostenere continuamente chi produce ricchezza e sviluppo per la nazione”.

 

Candidato come 13° nominativo nella Circoscrizione Nord-Ovest con Fratelli d’Italia. Nel 1997 viene eletto con Forza Italia Consigliere Comunale a Milano. Nel 2000 viene eletto per la prima volta in Regione Lombardia, rieletto nel 2005 e nel 2010. Nel 2014 si candida al Parlamento europeo per Forza Italia, risultando il primo dei non eletti. Nel 2015, a seguito delle dimissioni di Giovanni Toti, diventa europarlamentare. Nel 2018 lascia Forza Italia ed entra in Fratelli d'Italia aderendo al gruppo dei Conservatori e Riformisti Europei.

 

ALESSANDRO PANZA Domodossola (VB), 15 maggio 1982

“L'ambizione di questa tornata elettorale è quella di creare una filiera governativa che parta dal Comune, passi dalla Regione e arrivi al Governo nazionale e, quindi, in Europa.
Nella legislatura corrente del Parlamento italiano, il 65% delle leggi che sono state approvate, sono provvedimenti di conversione di direttive e regolamenti del Parlamento europeo. Per noi è  fondamentale avere una forte rappresentanza a Bruxelles, dove nascono leggi su temi importanti per il nostro Paese: tassazione, sistema pensionistico, libera circolazione delle persone e delle merci, energia, ambiente e, naturalmente, libere professioni”.

 

Candidato come 12° nominativo in lista nella circoscrizione Nord Ovest con la Lega. Da diversi anni ricopre la carica di responsabile organizzativo nazionale della Lega ed è stato a Bruxelles l'assistente parlamentare di Matteo Salvini.

 

Circoscrizione Nord Est

 

Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Trentino Alto-Adige ed Emilia Romagna

 

SILVIO BERLUSCONI  Milano, 19 settembre 1936


 

Candidato come capolista nelle circoscrizioni Nord Ovest, Nord Est, Sud e Isole con Forza Italia. È stato quattro volte presidente del Consiglio dei ministri. È il leader del partito di centro-destra Forza Italia. È stato il 21° capo del Governo della Repubblica italiana, dal 1994 al 1995 con il Governo Berlusconi I; dal 2001 al 2005 con il Governo Berlusconi II, dal 2005 al 2006 con il Governo Berlusconi III; dal 2008 al 2011 con il Governo Berlusconi IV.

 

MARA BIZZOTTO Bassano del Grapa (VI) 3 giugno 1972


 

Candidata come 3° nominativo in lista nella circoscrizione Nord Est con la Lega. Capo delegazione della Lega al Parlamento europeo e vicepresidente del gruppo ENF. È stata eletta parlamentare europeo della Lega alle elezioni europee del 2009 e del 2014, in quest'ultime è risultata il candidato della Lega più votato in tutta Italia dopo il leader Matteo Salvini.

 

PAOLO BORCHIA Verona, 27 maggio 1980

 

Candidato come 4° nominativo in lista nella Circoscrizione Nord-Est con la Lega. Nel 2010 è stato come capo segreteria al Parlamento europeo di Bruxelles ell'attuale ministro della Famiglia Lorenzo Fontana. Dal 2016 inizia la sua esperienza come consigliere politico del gruppo ENF-Europe of Nations and Freedom. Nel 2018 è stato nominato Coordinatore federale del dipartimento Lega nel Mondo.

 

HERBERT DORFMANN Bressanone, 4 marzo 1969

"Da libero professionista sostengo con convinzione il Vostro documento. Ho praticato per un decennio la libera professione e so quindi quanto é importante creare un ambiente nel quale anche i liberi professionisti possano lavorare svolgendo il loro importante ruolo in tanti ambiente della nostra vita economica e sociale".

 

Laureato alla facoltà di Scienze agrarie a Piacenza è stato responsabile del reparto agricoltura della Camera di Comercio di Bolzano. Eletto al Parlamento europeo nel 2009 e rieletto nel 2014 come parlamentare sudtirolese della SVP all'interno del gruppo PPE. Ha ricoperto la carica di presidente dell'Associazione parlamentare europea e la presidenza dell'Intergruppo parlamentare vino. E' stato componente della Commissione per l'agricoltura e lo svluppo rurale e membro sostituto alla commissione per l'ambiente ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare.  

 

ILARIA GIORGETTI Milano, 9 luglio 1965

“Il mondo delle professioni è poco rappresentato a livello europeo. Bisogna estendere ai liberi professionisti i finanziamenti ed i contributi permettendone l’accesso ai Fondi, ora limitato alle imprese”.

 

Laureata in Pedagogia, è coordinatore cittadino Grande Città di Bologna. Alle ultime elezioni amministrative è  stata eletta consigliere al quartiere Santo Stefano con 1.874 preferenze. Ha fatto parte del coordinamento cittadino del Popolo della Libertà fino al suo scioglimento. Considera sue priorità il welfare cittadino, con particolare riguardo alle politiche adolescenziali,  il rispetto della legalità nel territorio e la tutela e la difesa dei beni comuni della città.
 

PAOLA GHIDONI Padova, 8 luglio 1963

“Dichiaro di sottoscrivere il Manifesto Confprofessioni per un'Europa unita, evoluta e competente e di promuoverlo durante il mio eventuale mandato parlamentare europeo”.

 

Candidata come 10° nominativo in lista nella Circoscrizione Nord-Est con la Lega. Commercialista e sommelier padovana.

 

ROBERTA MORI Castelnovo di Sotto (RE), 9 settembre 1971

“Aderisco convintamente al contesto ideale, alle proposte concrete e puntuali contenute nel Manifesto per un’Europa unita, evoluta e competente. La stagione differente che vogliamo aprire, grazie anche al vostro sostegno, dovrà mettere al centro il capitale umano, le conoscenze e competenze che nutrono ogni giorno la nostra cittadinanza. Da professionista e rappresentante delle istituzioni democratiche continuerò a battermi per un’Europa della dignità, del lavoro, della parità. E perché il nostro Paese, soprattutto le ragazze e i ragazzi, colgano tutte le opportunità di un’Europa più forte e giusta”.

 

Laureata in Giurisprudenza e iscritta all’Ordine degli avvocati di Reggio Emilia, ha frequentato numerosi corsi di formazione e specializzazione. Dal 13 giugno 1999 al 7 maggio 2009 è stata sindaco di Castelnovo di Sotto e dal giugno 2009 al maggio 2010 consigliere provinciale. Eletta consigliere regionale nel 2010, è stata presidente, dal 26 luglio 2011, della VII commissione permanente “per la promozione di condizioni di piena parità tra donne e uomini”. Dal gennaio 2013 è coordinatrice nazionale degli Organismi di pari opportunità regionali.

 

ACHILLE VARIATI Vicenza, 13 gennaio 1953

  “Desidero esprimervi con queste righe la mia adesione al vostro Manifesto per un'Europa unita, evoluta e competente. Condivido profondamente l'idea che le sfide dello sviluppo del nostro paese, e, aggiungo, specialmente per un territorio come quello del Nordest, passino dalle scelte che l'Europa sarà in grado di fare. Non c'è sviluppo senza una scommessa strutturale sulla formazione, sulla ricerca e sulla crescita di quel capitale sociale diffuso che è rappresentato dalle competenze del mondo delle professioni. Viviamo una transizione profonda, sotto il profilo economico, sociale, tecnologico, politico. Occorre che le classi dirigenti dei paesi europei trovino la capacità di affrontarlo con uno sguardo aperto al futuro. Se verrò eletto all’Europarlamento, mi impegno a portare avanti queste battaglie, e a instaurare con voi un rapporto di consultazione e confronto sui temi di vostro maggiore interesse”.

 

Candidato come 4° nominativo in lista nella Circoscrizione Nord Est con il Partito Democratico. Sindaco di Vicenza dal 1990 al 1995 e di nuovo dal 2008 al 2018. E' stato inoltre presidente della omonima Provincia dal 2014 e presidente dell'Unione delle Province d'Italia dal 2015.

 

Circoscrizione Centro

 

Toscana, Umbria, Marche e Lazio. 

 

ANNA CINZIA BONFRISCO Riva del Garda (TN), 12 ottobre 1962

 

 

Candidata come 6° nominativo in lista nella Circoscrizione Centro con la Lega. Eletta senatrice in Regione Veneto nel 2006 con Forza Italia. Prosegue con il Popolo della Libertà per altre due legislature, fino ad essere eletta per a sua quarta legislatura, con la Lega, alle elezioni politiche del 2018.

 

FABIO MASSIMO CATALDO Roma, 18 settembre 1985

 

“Sottoscrivo con piacere il manifesto di Confprofessioni e dei professionisti italiani, ricco di utili suggerimenti e spunti di riflessione per il prossimo mandato europeo. In particolare, ritengo di capitale importanza le iniziative proposte per quanto riguarda la partecipazione al dialogo sociale europeo da parte dei professionisti, la sburocratizzazione e la semplificazione delle procedure, la revisione della direttiva sulle qualifiche professionali, l'implementazione del progetto Erasmus ai giovani imprenditori e professionisti, il sostegno all'utilizzo delle tecnologie digitali e delle infrastrutture per gli studi professionali. Coerentemente con il mio modus operandi in questi cinque anni, resto convinto che solo da un attento ascolto e da una costante interazione con i nostri professionisti e con le categorie produttive italiane può scaturire una visione di sistema-paese e quel gioco di squadra in grado di consentirci di svolgere, in maniera corretta e proficua, il nostro mandato di rappresentanti dei cittadini, portando avanti nell'agenda europea le nostre priorità al pari di quelle degli altri Stati Membri più incisivi. Per questo motivo il mio impegno, sempre rispettando il progetto europeo e i suoi principi fondamentali, sarà focalizzato sul tutelare e perseguire, con caparbietà e determinazione, gli interessi strategici e la promozione delle specificità del nostro grande Paese”.

 

Candidato come secondo in lista nella Circoscrizione Centro con il M5S. Durante la XVII Legislatura ricopre il ruolo di consigliere e collaboratore giuridico della senatrice Paola Taverna. Nel 2014 viene eletto al Parlamento europeo nella Circoscrizione Italia centrale con 38.088 preferenze. Al Parlamento europeo ricopre il ruolo di coordinatore per il gruppo EFDD nelle Commissioni AFET (Affari Esteri) e AFCO (Affari Costituzionali). Il 15 novembre 2017 viene eletto Vicepresidente del Parlamento europeo.
 

NICOLA DANTI Pelago (FI), 06 settembre 1966

     “Molte delle priorità e delle proposte contenute nel Manifesto, infatti, coincidono con quanto incluso nella relazione d’iniziativa “sull'attuazione della direttiva 2005/36/CE per quanto riguarda la regolamentazione e la necessità di riforma dei servizi professionali” della quale sono stato Relatore durante l’attuale legislatura in commissione Mercato Interno, oltre a riflettere il mio impegno per il digitale e le nuove tecnologie, nonché per la promozione del programma Erasmus per giovani imprenditori e liberi professionisti, che ho avuto modo di portare avanti in un altro dossier di cui mi sono occupato come Relatore, ovvero, il Programma per il Mercato Unico 2021-2027, approvato a grande maggioranza in Parlamento lo scorso febbraio. Sono convinto che sarà importante dare continuità al lavoro fatto e cercare di rafforzare e migliorare il coinvolgimento dei professionisti nel processo decisionale europeo”.

 

Candidato come 7° nominativo in lista nella Circoscrizione Centro con il PD. Ha succeduto Matteo Renzi come coordinatore provinciale de La Margherita di Firenze dal 2004 al febbraio 2007. E’ stato Consigliere regionale della Toscana dal 2007 fino al 2014. E’ stato eletto deputato europeo per la circoscrizione Italia centrale nel 2014, è membro del Gruppo dell’Alleanza Progressista dei Socialisti & Democratici al Parlamento europeo.

 

ANNA CHIARA FORTE Roma 18 dicembre 1978

“Sono un avvocato e vivo in prima persona le criticità dell'attuale mercato del lavoro dei liberi professionisti. Ritengo che l'Unione Europea sia per tutti noi una chance che non possiamo farci sfuggire, perché potrebbe offrirci molteplici possibilità di crescita e di sviluppo. Attualmente, tittavia, una legislazione statale macchinosa, lenta ed ancora troppo sovranista,  ci esclude dal mercato europeo. Ciò che vorrei poter fare, in Europa, è creare una rete di professionisti europei che si ponga come un nuovo soggetto attivo nelle politiche europee in tema di lavoro professionale.  Solo attraverso un dialogo sociale europeo teso ad una convergenza tra le diverse esperienze professionali sarà possibile influire sulla adozione di normative comuni che non siano mere enunciazioni di principio, ma che siano utili per sopperire ai troppi vuoti normativi ancora esistenti in Italia nel mercato dei liberi professionisti”.

 

Candidata come 13° nominativo in lista nella Circoscrizione Centro con Europa Verde. Vive a Roma, avvocato titolare dello studio legale Forte. Esperta in Diritto amministrativo e degli appalti pubblici. Alla sua prima esperienza politica.

 

ROBERTO GUALTIERI Roma, 19 luglio 1966

“Ho accolto con favore le istanze del manifesto di Confprofessioni per un’Europa unita, evoluta e competente. Nei prossimi anni, lo sviluppo di nuove competenze, accanto a quelle tradizionali, sarà la chiave per la crescita dell’economia europea. Il nuovo Parlamento e la nuova Commissione dovranno svolgere un ruolo fondamentale nel rendere il sistema delle qualificazioni e le competenze europee all’altezza dei grandi processi di trasformazione della nostra economia. Pertanto, sono lieto di sottoscrivere questo Manifesto”.

 

Eurodeputato del gruppo S&D dal 2009 e sono membro della Direzione nazionale del Partito democratico dal 2008.  Nel maggio 2014 è stato rieletto al Parlamento europeo per un secondo mandato nelle liste del Pd nella circoscrizione dell’Italia centrale (Lazio, Toscana, Umbria e Marche), ed il 7 luglio dello stesso anno è stato eletto Presidente della Commissione per i problemi economici e monetari (ECON). Membro sostituto della Commissione Affari Esteri e della Commissione affari costituzionali, ha partecipato all’elaborazione della bozza di nuovo Trattato per l’Unione europea ed è stato nominato tra i sei membri del Brexit Steering Group del Parlamento Europeo.
 

ANTONIO TAJANI  Roma, 4 agosto 1953

      “Mi sono sempre battuto per darvi il giusto riconoscimentro e sostenervi. Negli ultimi quattro anni, circa 300 milioni di euro di fondi europei sono andati a beneficio dei liberi professionisti italiani. Questo risultato è merito vostro che prima di tutti avete avuto l'intuizione di considerare voi stessi come Pmi nell'utilizzo dei fondi europei. È giunto il tempo di riconoscere e sostenere professionisti e lavoratori autonomi per la loro dimensione imprenditoriale e per il fondamentale apporto offerto al nostro Pil e all'occupazione. Grazie al Parlamento europeo, nel prossimo bilancio Ue ci saranno 100 miliardi per il nuovo fondo sociale e 373 miliardi per i fondi regionali. Queti fondi tengono conto delle esigenze dei liberi professionisti italiani”.

 

Candidato come capolista nella Crcoscrizione Centro con Forza Italia. Vicepresidente di Forza Italia e presidente del Parlamento europeo dal 2017. Dal 2008 al 2014 è stato Commissario europeo dapprima ai Trasporti e poi, per quasi cinque anni, all'Industria. Da vicepresidente della Commissione Industria ha presentato le “Linee d'azione in favore delle libere professioni”.

 

OLIMPIA TROILI Roma, 3 marzo 1987

“Vogliamo portare in Europa l’eccellenza e l’ingegno che tutto il mondo riconosce ai nostri professionisti; ma al tempo stesso dobbiamo spingere l’Europa a valorizzare ancora di più le loro competenze, a cominciare da una migliore allocazione dei fondi europei. Per troppo tempo, infatti, i nostri professionisti sono stati penalizzati da una programmazione poco attenta allo sviluppo di un settore economico fondamentale per il nostro Paese e per la stessa Europa”.

 

Candidata come 14° nominativo in lista nella Circoscrizione Centro con il PD. Laureata in Filosofia prima e in Sviluppo e Cooperazione Internazionale poi. Attualmente Dottoranda di ricerca in Storia dell’Europa presso l'Universita' la Sapienza di Roma. Dal 2012 è Presidente dell’associazione culturale Alternativa Europea. Precedentemente e' stata atleta delle Fiamme Gialle.

 

Circoscrizione Sud

 

Campania, Abruzzo, Molise, Basilicata, Puglia e Calabria

 

MICHELE ABBATICCHIO Bitonto, 25 aprile 1973

Risultati immagini per abbaticchioRisultati immagini per loghi elezioni europee 2019 “Riscontro il vostro documento programmatico con il massimo favore per innumerevoli ragioni, comuni alle vostre. Mi complimento per l'iniziativa augurando a tutti noi la salvaguardia dei diritti europei per i liberi professionisti,  in materia di pari opportunità e competizione globale”.

 

Candidato come 3° nominativo in lista nella circoscrizione sud con +Europa. Laureato in giurisprudenza è sindaco di Bitonto (BA). Dirige processi di partenariato tra istituzioni pubbliche ed enti privati da anni, contribuendo a creare processi di sviluppo di diversi territori comunali.

 

NICOLA BRIENZA Bitonto, 22 aprile 1974

Risultati immagini per nicola brienza elezioni europeeRisultati immagini per loghi elezioni europee 2019

“Sono onorato di aver ricevuto la Vostra proposta di supporto al vostro progetto di sviluppo e integrazione dei professionisti all’interno del quadro legislativo Europeo. In quanto candidato al Parlamento Europeo per la prossima legislatura, non posso che ritenere parte del mio dovere rappresentare anche coloro che, in special luogo in Italia, rappresentano una grande fetta di lavoratori che, purtroppo, ancora non vede a livello comunitario il meritato riconoscimento.

Molti degli obiettivi da voi esposti nel vostro Manifesto, combaciano perfettamente con la mia personale idea d’Europa e sono complementari con l’azione che, se eletto, poterò all’interno del Parlamento. Penso all’integrazione dei liberi professionisti all’interno del sistema di dialogo sociale europeo; penso alla burocrazia, fardello che ha portato l’Unione Europea ad allargare la forbice tra potenza economica e potenza politica; penso all’orgoglio del programma erasmus tanto utilizzato, quanto settorializzato e limitato a pochi; penso alla miriade di progetti, memorandum e programmi europei rimasti semplici parole su carta e mai attuate in concreto.

Per questo e per molti altri motivi mi ritengo fortunato ed onorato ad aver ricevuto la proposta di condivisione ed accettazione del Vostro Manifesto per la prossima legislatura dell’Europarlamento. Il lavoro da fare è tanto, ma quando gli obiettivi combaciano, il processo di produzione legislativa è più efficiente, veloce e funzionale”.

 

 

Candidato come 7° nominativo nella circoscrizione sud con IL Partito Democratico. È vice presidente della African Chamber of Commerce in China e delegato dell’Accademia Italiana della Cucina a Shanghai. Gestisce anche una società di M&A, una di Asset Management ed opera per fondi di investimenti. Nicola Brienza si impegna con entusiasmo e competenza per affermare le eccellenze del Made in Italy nel mondo.

 

GIOSI FERRANDINO Ischia, 21 marzo 1963

“Il confronto con il mondo delle libere professioni, motore trainante di questo Paese, è oggi più che mai fondamentale. Ed è per questo che ho accolto con entusiasmo l’invito di Confprofessioni e letto con sincero interesse il Manifesto, che raccoglie indicazioni, suggerimenti e critiche e coincide con la volontà del Partito Democratico, che mi onoro di rappresentare, di assottigliare il gap dei liberi professionisti italiani con i colleghi degli altri Paesi europei. Riduzione della burocrazia, agevolazioni nell’accesso al credito, digitalizzazione: la mia esperienza a Bruxelles mi ha confermato l’idea che molto può e deve essere fatto per accompagnare la crescita economica dei liberi professionisti. Non posso che compiacermi con il lavoro di raccordo che Confprofessioni continua a svolgere, in Campania e nel resto d’Italia, e per il confronto promosso alla vigilia delle elezioni”.

 

Candidato come 5° nominativo in lista nella circoscrizione sud con il Partito Democratico. È stato prima sindaco di Casamicciola dal 2002 al 2007 e successivamente di Ischia dal 2007 al 2017. E' stato anche consigliere della Provincia di Napoli dal 2009 al 2014 tra le fila del Partito Democratico. Nel 2014 si è candidato al Parlamento europeo nella circoscizione Italia Meridionale, risultando il primo dei non eletti. Nel 2018 si è insediato al Parlamento europeo, subentrando a Gianni Pittella.

 

CHIARA MARIA GEMMA Bari, 20 settembre 1968

 

 

Candidata come capolista nella Circoscrizione Sud con il Movimento 5 Stelle. E’ professore associato in Didattica e Pedagogia Speciale, Università di Bari “Aldo Moro” dal 2007. Ha rivestito innumerevoli cariche all’interno dell’Ateneo. E’ membro del Presidio della Qualità di Ateneo, della SIPED (Società Italiana di Pedagogia), della SIPES (Società Italiana di Pedagogia Speciale), dell’ISATT (International Study Association on Teacher and Teaching), della SIREM (Società Italiana di Ricerca sull’Educazione Mediale). Autrice di una lunga serie di pubblicazioni scientifiche.

 

MARCELLO GEMMATO Bari, 21 dicembre 1972

“Condivido il manifesto di Confprofessioni. Da farmacista, prima ancora che da parlamentare della Repubblica, non posso che plaudire e sottoscrivere quanto da voi sottoposto nella piattaforma programmatica. Il mondo delle professioni e il professionista sono sotto attacco da parte di chi ci vorrebbe omologati e dipendenti e non liberi e professionisti. Vi ringrazio per quanto fate per noi professionisti e rinnovo la disponibilità ad un rapporto di collaborazione e sinergia”.

    

Candidato come 7° nominativo nella Circoscrizione Sud con Fratelli d’Italia. Nel 2009 è eletto consigliere comunale della Città di Bari tra le fila del PDL. Giovane farmacista è Presidente dei Giovani Farmacisti (AGIFAR) della Provincia di Bari. E’ portavoce regionale Fratelli d’Italia Puglia.

 

ANTONELLA LELLA Bari, 23 dicembre 1965

   

 

Candidata come 10° nominativo in lista nella circoscrizione sud con la Lega. Avvocato e tutor online della facoltà di Giurisprudenza dell'Università Telematica e-Campus. Già candidata alle elezioni politiche del 2018 con la Lega è risultata prima dei non eletti al Senato.

 

FULVIO MARTUSCIELLO Napoli, 25 maggio 1968

       

 

Candidato come 4° nominativo in lista nella circoscrizione Sud con Forza Italia. È stato eletto per la prima volta consigliere regionale della Campania nel 1995, rieletto nelle elezioni del 2000, del 2005 e del 2010. Alle elezioni del Parlamento europeo 2014 è stato deputato di Forza Italia nella circoscrizione Italia meridionale. È presidente della Delegazione per le relazioni con Israele.

 

LUIGI NAPOLITANO Napoli, 23 luglio 1975

“Il mio background di ingegnere, impegnato nel settore del trasporto pubblico locale, mi ha permesso di sviluppare le tematiche legate alle smart cities. Sono particolarmente soddisfatto dal confronto con il mondo delle libere professioni, che mi vede impegnato nella promozione di una legge che permetta il riscatto gratuito della Laurea ai fini pensionistici. Non v’è dubbio che il mondo dei liberi professionisti vada agevolato attraverso la sburocratizzazione: in Italia la burocrazia è spesso un fardello insostenibile. Una volta in Europa, sarà una delle nostre priorità”.

 

Candidato come 15° nominativo in lista nella Circoscrizione Sud con il M5S. Laureato in ingegneria gestionale, lavora in un’azienda privata di trasporto pubblico locale e dal 2018 coordina la commissione Smart City dell’Ordine degli ingegneri di Napoli. Il suo legame con il M5S risale agli anni dell’Università Federico II di Napoli dove fondò l’Associazione degli Studenti di Ingegneria, Assi; in quegli anni conobbe il vicepremier Luigi Di Maio.

 

ALDO PATRICELLO Venafro (IS), 29 settembre 1957

       

 

Candidato come 6° nominativo in lista nella Circoscrizione Sud per Forza Italia. Ex vicepresidente della Regione Molise, già europarlamentare dal 2006 prima con l’Udc e successivamente con il Pdl.  È stato componente della Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia e ha fatto parte della Delegazione alla commissione parlamentare di stabilizzazione e di associazione (SAPC) UE-Albania

 

ALFONSO PISICCHIO Bari, 1960

 

 

Candidato come 4° nominativo in lista nella Circoscrizione Sud con +Europa. Vive a Bari, dove è stato anche consigliere comunale nel 1990 con deleghe all’Ambiente, Igiene e Sanità. Docente dell’Accademia di Belle Arti di Bari, dal maggio 2015 assessore all’Urbanistica della Regione Puglia. Un amministratore locale che intende portare in Europa le istanze del Sud.

 

Circoscrizione Isole

 

Sardegna, Sicilia

 

SALVATORE CICU Palermo, 3 settembre 1957

 

 

Candidato come 3° nominativo in lista nella circoscrizione Isole con Forza Italia. Nelle sue sei legislature dal 1994 al 2014 ha ricoperto gli incarichi di sottosegretario di Stato al tesoro e di sottosegretario alla Difesa dei governi Berlusconi II e III. Nel 2014 si candida alle elezioni parlamentari europee per Forza Italia. Con 51.300 preferenze è il secondo nella circorscizione Isole per Forza Italia.

 

MARIA FERNANDA GERVASI Messina, 10 dicembre 1988

 

 

Candidate come 5 nominativoin lista nella circoscrizione Isole con Fratelli d-Italia. E' stata consigliere circoscrizionale del Comune di Messina e nel 2016 e' stata eletta coordinatrice cittadina dei giovani di Forza Italia. Alle elezioni amministrative del 2018 ha presentato una lista al Comune di Messina, riportando 1.419 voti.

 

MICHELA GIUFFRIDA Catania, 12 gennaio 1964

 

 

    

Candidata come 4° nominativo in listanella circoscrizione Isole con il Partito Democratico. Giornalista professionista è stata direttore del TG Antenna Sicilia e corrispondente del quotidiano La Repubblica. È docente di corsi e seminari sul giornalismo e new media all'Università di Catania. Nel 2014 viene eletta al Parlamento europeo con il PD ed è stata componente della Commissione Agricoltura e della Commissione per lo Sviluppo regionale. E’ vicepresidente dell’Intergruppo per i diritti dei disabili, dell’Intergruppo mari, isole e zone costiere e dell’Intergruppo sul benessere degli animali.

 

GABRIELLA GRECO Arborea (OR) 20 febbraio 1959

 

 

Candidata come 4° nominativo in lista nella circorscizione Isole con Forza Italia. Titolare dello studio legale Greco è dirigente provinciale dell'Associazione nazionale forense, delegata a ANF nel Consiglio regionale di Confprofessioni Sardegna e componente della Commissione Pari opportunità del Comune di Oristano. Nella legislatura 2009-2014 è stata consigliera regionale della Sardegna.


 

COME SI VOTA IN ITALIA

 

POCHE REGOLE MA IMPORTANTI

 

Le urne saranno aperte domenica 26 maggio 2019, dalle ore 7 alle ore 23. Ai fini delle votazioni, l'Italia viene divisa in cinque circoscrizioni elettorali: nord-occidentale (circ. I), nord-orientale (circ. II), centrale (circ. III), meridionale (circ. IV), insulare (circ. V).
Recandovi al seggio riceverete una scheda, di colore diverso a seconda della circoscrizione elettorale nelle cui liste siete iscritti:
- grigio, per l'Italia nord-occidentale (Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Lombardia)
- marrone, per l'Italia nord-orientale (Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna)
- fucsia, per l'Italia centrale (Toscana, Umbria, Marche, Lazio)
- arancione, per l'Italia meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria)
- rosa, per l'Italia insulare (Sicilia, Sardegna).
 
Il voto di lista si esprime tracciando sulla scheda, con la matita copiativa che vi verrà consegnata al seggio, un segno X sul contrassegno corrispondente alla lista prescelta.
É possibile (non obbligatorio) esprimere da uno a tre voti di preferenza per candidati compresi nella lista votata.
 
ATTENZIONE! Nel caso di più preferenze espresse, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda e della terza preferenza.

Un solo voto di preferenza può essere espresso per un candidato delle liste rappresentative delle minoranze di lingua francese della Valle d’Aosta, di lingua tedesca della provincia di Bolzano o di lingua slovena del Friuli Venezia Giulia, che sia collegata ad altra lista presente in tutte le circoscrizioni nazionali.

I voti si esprimono scrivendo, nelle apposite righe tracciate a fianco del contrassegno della lista votata, il nome e cognome o solo il cognome dei candidati preferiti compresi nella lista medesima; in caso di identità di cognome fra più candidati, si deve scrivere sempre il nome e il cognome e, se occorre, la data e il luogo di nascita.

Queste informazioni saranno disponibili sui tabelloni affissi nei seggi elettorali e sono consultabili sul sito del Ministero dell'Interno.
 
Per ulteriori informazioni:
http://www.europarl.europa.eu/italy/it/elezioni-europee-2019/ee2019-come...
http://www.interno.gov.it/it/search?search_api_views_fulltext=elezioni+e...

manifesto_europee_def_15.05.2019.pdf
Scarica il file