06/12/2018
Welfare Index PMI scalda i motori

Aperte le iscrizioni per partecipare alla nuova edizione dell'iniziativa organizzata da Generali Italia, che vede tra i partner anche Confprofessioni. Obiettivo: diffondere la cultura del welfare negli studi professionali e nelle aziende

Riaprono ufficialmente le iscrizioni alla nuova edizione del Welfare Index PMI 2019, il progetto che ha lo scopo di  valutare il livello di welfare aziendale nelle piccole e medie imprese italiane. Studi professionali e aziende, infatti, partecipando alla ricerca, potranno avere una valutazione gratuita e riservata del livello di welfare offerto ai propri dipendenti, il Rating Welfare Index PMI per comunicare il proprio impegno e livello di welfare. Alla termine della ricerca i migliori studi professionali e le migliori imprese italiane saranno premiate durante l’evento finale che si terrà a Roma.

 

L’iniziativa – giunta alla quarta edizione – promossa da Generali Italia, con la partecipazione delle maggiori confederazioni italiane: Confindustria, Confprofessioni, Confagricoltura e Confartigianato, ha lo scopo di diffondere la cultura del welfare aziendale per incentivare tra le piccole e medie imprese l’utilizzo di buone pratiche di welfare

 

Per la realizzazione dell’indice 2018 sono state intervistate 4.014 aziende italiane di tutti i settori produttivi in merito alle iniziative da loro realizzate per i dipendenti in vari ambiti. L’indice di valutazione è espresso da un numero (valore massimo 100) che tiene conto di tre fattori: l’ampiezza e il contenuto delle iniziative attuate per ognuna delle 12 aree del Welfare Aziendale, il modo con cui l’azienda coinvolge i lavoratori e gestisce le proprie scelte di Welfare, l’originalità delle iniziative e la loro distintività nel panorama italiano.

 

Per le iscrizioni cliccare qui