17/03/2017
Voucher, Stella: Dal Governo scelta azzardata

Il presidente di Confprofessioni critica la decisione del Consiglio dei ministri di abrogare le norme sul lavoro accessorio: «Subito un tavolo con le parti sociali per una regolazione coerente e condivisa»

«Una scelta azzardata che rischia di creare una implosione sociale». Duro il commento del presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, al decreto del Consiglio dei ministri che ha abrogato i voucher. «La decisione del Governo non risolve le esigenze di flessibilità e semplificazione del lavoro saltuario e temporaneo del sistema economico e produttivo italiano. L’esistenza di eventuali abusi nel ricorso ai voucher avrebbe dovuto essere contrastata attraverso una attività ispettiva ben calibrata e non con interventi normativi che rispondono solo a tatticismi della politica».

 

Stella ha aggiunto: «Siamo di fronte a un vuoto normativo che richiede una regolazione coerente e condivisa del lavoro accessorio che è comunque uno strumento utile per specifiche esigenze temporanee. Il Governo e il ministero del Lavoro aprano subito un tavolo di confronto con le parti sociali per individuare nuove ipotesi di intervento che sappiano rispondere realmente alle moderne esigenze del mercato del lavoro e che possano incidere seriamente sull'occupazione occasionale, che coinvolge moltissimi giovani, disoccupati e pensionati».