19/05/2017
Premi di produttività, oltre 21 mila i contratti depositati

La metà si riferisce a contratti sottoscritti nel 2015. Di seguito i numeri e la tabella della distribuzione regionale diffusi dal ministero del Lavoro lo scorso 16 maggio

Alla data del 15 Maggio 2017, sono 21.667 le dichiarazioni di conformità relative alla detassazione dei premi di produttività compilate e depositate in via telematica. Di queste, 11.621 si riferiscono a contratti sottoscritti nel 2015. A renderlo noto è il ministero del Lavoro in un comunicato diffuso lo scorso 16 maggio.

La tabella che segue mostra la distribuzione regionale delle dichiarazioni:

 

Regione DTL

AZIENDALE

TERRITORIALE

Totale

Di cui 2015

Totale

Di cui 2015

Totale

Di cui 2015

01-PIEMONTE

1.779

936

147

73

1.926

1.009

02-VALLE D'AOSTA

34

17

5

3

39

20

03-LOMBARDIA

5.501

2.901

760

398

6.261

3.299

04-BOLZANO

41

23

3

1

44

24

04-TRENTO

267

133

371

144

638

277

05-VENETO

2.206

1.127

716

325

2.922

1.452

06-FRIULI

535

246

69

4

604

250

07-LIGURIA

396

211

80

55

476

266

08-EMILIA ROMAGNA

2.495

1.509

1.100

803

3.595

2.312

09-TOSCANA

1.182

688

262

189

1.444

877

10-UMBRIA

246

128

13

4

259

132

11-MARCHE

323

177

59

16

382

193

12-LAZIO

1.191

573

231

148

1.422

721

13-ABRUZZO

269

138

17

5

286

143

14-MOLISE

38

23

4

1

42

24

15-CAMPANIA

396

203

42

30

438

233

16-PUGLIA

199

97

51

12

250

109

17-BASILICATA

89

40

36

17

125

57

18-CALABRIA

64

42

18

7

82

49

19-SICILIA

190

74

58

18

248

92

20-SARDEGNA

154

79

30

3

184

82

Totale

17.595

9.365

4.072

2.256

21.667

11.621

 

Dei 21.667 contratti depositati*, 16.986 si propongono di raggiungere obiettivi di produttività, 12.530 di redditività, 9.602 di qualità.

Passando alle misure previste dagli accordi depositati: 2.311 prevedono un piano di partecipazione e 4.853 prevedono misure di welfare aziendale.

 

 

* il numero si riferisce al totale dei modelli compilati, indipendentemente se il contratto è stato depositato contestualmente ovvero, soprattutto per gli accordi sottoscritti nel 2015, fa riferimento a intese depositate precedentemente