01/09/2017
Pil, Istat: +0,4% nel secondo trimestre

Prodotto interno lordo in aumento dell’1,5% rispetto al corrispondente periodo del 2016. Variazione per il 2017 pari a +1,2%. Crescono i consumi delle famiglie (+0,2%)

Nel secondo trimestre Pil in salita dello 0,4% rispetto al trimestre precedente e dell'1,5% nei confronti del corrispondente periodo del 2016. A renderlo noto è l’Istat nel suo bollettino dei conti economici trimestrali, che evidenzia una variazione acquisita per il 2017 pari a +1,2%.

Rispetto al trimestre precedente, secondo i dati, tutti i principali aggregati della domanda interna registrano aumenti, con una crescita dello 0,2% dei consumi finali nazionali e dello 0,7% gli investimenti fissi lordi. Le importazioni e le esportazioni sono cresciute, rispettivamente, dello 0,7% e dello 0,6%.

Alla crescita del Pil ha contribuito l’aumento della domanda nazionale (+0,2 i consumi delle famiglie e delle Istituzioni Sociali Private ISP, +0,1 gli investimenti fissi lordi e contributo nullo della spesa della Pubblica Amministrazione, PA). Anche la variazione delle scorte ha contribuito positivamente alla variazione del PIL (+0,1 punti percentuali), mentre il contributo della domanda estera netta è risultato nullo.

L’Istituto ha rilevato andamenti congiunturali positivi per il valore aggiunto dell'industria (+0,6%) e dei servizi (+0,4%), mentre il valore aggiunto dell'agricoltura è diminuito del 2,2%.