02/05/2018
Piano sanitario Cadiprof, prevenzione e prestazioni odontoiatriche

Dalla newsletter “Welfare Studi Professionali News” di aprile 2018

Prevenzione e prestazioni Odontoiatriche

Nell’ambito del Piano Sanitario, da diversi anni CADIPROF eroga prestazioni di odontoiatria in forma rimborsuale (indiretta). Tali prestazioni si aggiungono a quelle previste dal progetto Dentista per la Famiglia.

Ci sono 120 euro all’anno a disposizione degli iscritti per:

 

  1. Igiene orale e paradontologia
  • – visita dentistica e pulizia dei denti
  • – levigatura delle radici a cielo chiuso

 

  1. Cure conservative
  • – otturazione (una o più superfici)
  • – ricostruzione
  • – endodonzia (devitalizzazione uno o più canali)

 

  1. Chirurgia orale
  • – estrazione (uno o più elementi)
  • – incisione di ascesso.

Per ciascuna delle 3 classi riportate, dei 120 euro l’iscritto può beneficiare di massimo 60 euro.

L’iscritto è libero di scegliere il dentista o la struttura a lui più congeniale e, sostenuta la spesa, deve richiedere la prestazione inviando la richiesta di rimborso alla Centrale Operativa UniSalute.

Per maggiori informazioni, clicca qui!

 

Contributo unificato alla bilateralità

Il CCNL Studi Professionali dell’aprile 2015, ha previsto un contributo unificato pari a 22 euro al mese per 12 mensilità per ciascun dipendente, quale contributo ordinario mensile per l’iscrizione a CADIPROF e a EBIPRO dei lavoratori e dei datori di lavoro.

La riscossione è delegata a CADIPROF, che incassa i contributi versati mediante F24 e li ripartisce destinandoli alle diverse gestioni dell’assistenza CADIPROF e EBIPRO.

CADIPROF dal 2006 ha in vigore, con INPS e Agenzia delle Entrate, una convenzione che prevede l’utilizzo della causale contributiva “ASSP” nella sezione INPS del mod. F24 e dal 2011, ha attivato le modalità di trasmissione UNIEMENS per consentire agli studi e ai loro consulenti di tenere costantemente aggiornate le posizioni amministrative/contributive. Nella sezione CONVBILAT dell’UNIEMENS, con il codice ASSP si individuano i lavoratori e i rispettivi versamenti a CADIPROF, con il codice ASSB quelli riferiti all’EBIPRO.

In caso di mancata iscrizione dei lavoratori e versamento dei contributi alla bilateralità, il CCNL penalizza il datore di lavoro, che oltre a non poter beneficiare dell’assistenza per lui prevista, ha l’obbligo di corrispondere ai lavoratori un elemento distinto della retribuzione di 32 euro per 14 mensilità, valido ai fini del TFR e della contribuzione ordinaria INPS.

 

Per maggiori informazioni, clicca qui!