FIMMG | 18/05/2017
Obbligo vaccini, assurdo potersi sottrarre pagando una multa

Di sguito il comunicato stampa diffuso lo scorso 18 maggio da FIMMG, FIMP, SIP, SITI.

L'obbligo delle vaccinazioni nei sistemi collettivi è un obbligo civile. E' assurdo potersi sottrarre pagando una multa.

Così, dunque, un antivaccinista con un buon reddito potrebbe, pagando una sanzione, non vaccinare i propri figli esponendo loro e gli altri al rischio di essere infettati. Appare una soluzione surreale.

 I dati diffusi dal presidente dell'ISS Walter Ricciardi  sul calo delle vaccinazioni nel nostro Paese sono davvero preoccupanti e non devono essere sottovalutati. Non raccogliere questo campanello d'allarme importante con soluzioni che descrivano risposte ad una emergenza sanitaria e rispondere con soluzioni che faranno apparire la prevenzione vaccinale aggirabile in base al reddito individuale, ovvero alla disponibilità di pagare una multa, può solo determinare maggiore confusione su una popolazione che va innanzitutto educata alla tutela della salute collettiva.  Dovremmo piuttosto usare il periodo dell'obbligo sull'emergenza attuale per iniziare da subito a cambiare i modelli culturali su tale tema partendo proprio dalle scuole.

 Per la sanità tutta di questo paese ci sono poi altri rischi ovvero che l'Italia possa essere additata come 'untore' d'Europa diventa purtroppo sempre più concreto. Una situazione del genere danneggerebbe il nostro Paese anche a livello economico considerando l'impatto sul turismo e conseguentemente riducendo una voce importante del nostro PIL che ricordiamola finanzia tutta la risposta di salute che il nostro SSN offre e che ha bisogno di essere incrementata non il contrario. 

 

Silvestro Scotti - Segretario Nazionale della FIMMG

 

Fausto Francia - Presidente della Società Italiana di Igiene (SItI)

 

Alberto Villani - Presidente della Società Italiana di Pediatria (SIP)

 

Giampietro Chiamenti - Presidente della Federazione Italina Medici Pediatri (FIMP)