Lazio | 21/02/2019
Lazio, Confprofessioni: Bene equo compenso

La Regione Lazio ha approvato in IX Commissione Lavoro la proposta di legge sulla tutela delle prestazioni professionali. Dili (Confprofessioni Lazio): provvedimento inclusivo che risponde al disagio dei professionisti laziali

«La legge regionale sull'equo compenso rappresenta una conquista per tutti i professionisti, ordinisti e associativi, che finalmente vedranno riconosciuto il diritto a percepire un compenso parametrato alla qualità e alla quantità della prestazione professionale». Così Andrea Dili, presidente di Confprofessioni Lazio, ha salutato l'approvazione in IX Commissione Lavoro della Regione Lazio della proposta di legge che disciplina "Disposizioni in materia di equo compenso e di tutela delle prestazioni professionali”.

 

«Abbiamo seguito passo passo l'iter della proposta di legge presentata dal presidente della IX Commissione consiliare, Eleonora Mattia, in un serrato confronto per portare a galla il disagio dei liberi professionisti laziali, in particolare i più giovani, nei confronti di una pubblica amministrazione che fino a oggi ha emanato bandi e affidato incarichi professionali a titolo gratuito o sottopagati».

 

«Il risultato ottenuto in IX Commissione è senza dubbio soddisfacente: un provvedimento inclusivo che ha accolto tutte le nostre istanze e che rende giustizia al valore fondamentale dei liberi professionisti nello sviluppo economico e sociale della nostra Regione. Speriamo che tutto ciò  conclude Dili – serva anche da stimolo al Governo centrale per intervenire su una norma che giace da oltre un anno inattuata».