30/01/2019
GDPR, Ebipro rimborsa la formazione

Con l’entrata in vigore del Regolamento Europeo sulla protezione dei dati, Ebipro si impegna a rimborsare il 60% delle spese sostenute dai datori di lavoro per la formazione in materia di privacy. Dalla newsletter Welfare Studi Professionali di gennaio

Ebipro, in considerazione dell’entrata in vigore della normativa sulla privacy contenuta nel Regolamento Europeo 2016/679, ha avviato una serie di iniziative volte a consentire ai professionisti il corretto adempimento delle nuove disposizioni. È disponibile l’apposita guida redatta da esperti della materia ed è stato attivato un percorso di finanziamento della formazione.

 

L’ente infatti rimborsa ai datori di lavoro, parte delle spese sostenute per la formazione propria e dei dipendenti dello studio, iscritti alla bilateralità, in materia di privacy effettuata dal mese di aprile 2018.

Per poter ottenere il rimborso è necessario che i datori di lavoro applichino integralmente il CCNL studi professionali e che siano iscritti al momento della partecipazione al corso da almeno due mesi al sistema della bilateralità (Ebipro e Cadiprof).

 

Le uniche offerte formative per cui è concesso il rimborso sono quelle inserite nei cataloghi accreditati presso Fondoprofessioni che Ebipro riconosce quale unico catalogo per la formazione in materia di privacy. Per ciascuno dei corsi, a fronte dell’iscrizione a Ebipro e Cadiprof è riconosciuto al datore di lavoro un rimborso di ammontare pari al 60% del costo sostenuto (iva esclusa). Per coloro che sono in regola anche con l’adesione a Fondoprofessioni, certificabile attraverso l’invio del cassetto previdenziale alla voce “fondi interprofessionali” con codice contributivo FPRO, il rimborso è incrementato all’80%.

 

Consulta il regolamento per maggiori informazioni.