27/11/2018
Fondoprofessioni: in un anno e mezzo quasi 12 milioni per la formazione

Callioni: «Tramite la formazione continua, intendiamo accompagnare le nuove esigenze organizzative e l’innovazione nei processi, che riguardano i vari settori professionali» Dalla newsletter di Fondoprofessioni, novembre 2018

«In un anno e mezzo sono stati stanziati quasi 12 milioni per la formazione continua dei dipendenti degli Studi professionali e delle Aziende aderenti, con una crescente differenziazione degli Avvisi e dell’offerta», Roberto Callioni, presidente di Fondoprofessioni, sottolinea così il consistente apporto economico fornito dal Fondo interprofessionale di settore, per l’aggiornamento e lo sviluppo di conoscenze e competenze strategiche.

 

Franco Valente, direttore di Fondoprofessioni ha aggiunto: «Gli Avvisi monoaziendali e pluriaziendali, con scadenze multiple, e gli Avvisi a catalogo, con assegnazione delle risorse a sportello, ci hanno consentito di approvare quasi 4.000 piani formativi da inizio 2017 ad oggi».

 

Avvisi 01-03/18 - 2’ scadenza. A breve, saranno pubblicate anche le graduatorie degli Avvisi 01- 03/18 2’ scadenza, con una disponibilità di 1,9 milioni di euro. Attualmente, infatti, sono in corso le valutazioni qualitative, ad opera delle Commissioni di valutazione dei due Avvisi. A seguire, prenderanno il via, quindi, altri piani formativi pluriaziendali, prioritariamente destinati a Studi e Aziende di più piccola dimensione.

 

Avviso 02/18. Cresce di mese in mese anche l’offerta formativa a catalogo dell’Avviso 02/18. Infatti, i nuovi Enti formatori interessati possono, mensilmente, accreditare la propria offerta formativa presso il Fondo. Una opportunità in più per facilitare e promuovere la formazione continua dei dipendenti. Di pari passo, grazie allo stanziamento di un ulteriore milione di euro, avvenuto ad ottobre 2018, prosegue la presentazione di nuove domande sull’Avviso, con assegnazione delle risorse a sportello.

 

Nuove prospettive. «A questo punto è necessario un ulteriore sforzo a livello di analisi, per individuare ambiti, aree e tematiche prioritarie di intervento, a supporto della crescita dei lavoratori e degli Studi/Aziende aderenti - così ha commentato Callioni, il quale ha aggiunto - Per esempio, tramite la formazione continua, intendiamo accompagnare le nuove esigenze organizzative e l’innovazione nei processi, che riguardano i vari settori professionali. In questo ambito, Fondoprofessioni può anticipare il cambiamento, orientando l’offerta formativa su nuovi ambiti strategici».

Una sfida importante e interessante per il Fondo, ma anche per le Parti Sociali, per accompagnare in maniera sempre più efficace lo sviluppo del comparto professionale.