25/10/2017
Fondoprofessioni: continuità allo stanziamento di risorse

Dalla newsletter di Fondoprofessioni (Ottobre 2017)

“Una delle sfide intraprese dal Fondo è dare sempre più continuità allo stanziamento di risorse per il finanziamento della formazione dei dipendenti degli Studi e delle Aziende aderenti”, così ha commentato Roberto Callioni, presidente di Fondoprofessioni.

Dopo la chiusura della fase di presentazione relativa alla I scadenza degli Avvisi 01,03,04,05/2017, che hanno fatto registrare numeri elevati di piani formativi presentati, il Fondo sta valutando un ulteriore stanziamento di risorse.

 

“Senza dubbio la nuova offerta formativa ha suscitato interesse e attenzione da parte degli aderenti e degli Enti attuatori - così ha commentato Franco Valente, direttore di Fondo-professioni, il quale ha aggiunto - Abbiamo intenzione di rendere sempre più rapido il processo di alloca-zione delle risorse disponi-bili, attraverso più scadenze di presentazione, per avvicinare sempre più, a livello temporale, la fase formativa al momento di emersione del fabbisogno”.

 

Nuove opportunità, quindi, derivanti dall’adesione al Fondo. Ma procediamo con ordine, ricapitolando le differenti tipologie di piani formativi finanziati da Fondoprofessioni.

 

Interventi formativi monoaziendali

 

Le necessità formative riferite a più dipendenti, provenienti da un medesimo Studio/Azienda (Ente Proponente), vengono assolte nell’ambito degli interventi monoaziendali. La partecipazione dei dipendenti a tali attività è gratuita per lo Studio/Azienda richiedente. In questo caso, infatti, Fondoprofessioni rimborsa direttamente all’Ente Attuatore i costi sostenuti per la realizzazione dell’attività.

Questa tipologia di piani formativi viene finanziata attraverso gli Avvisi 01/17 e 03/17 (neo-aderenti).

 

Interventi formativi pluriaziendali.

 

Le necessità formative riferite a più dipendenti, provenienti da diversi Studi/Aziende, vengono assolte nell’ambito degli interventi pluriaziendali. La partecipazione dei dipendenti a tali attività è gratuita per gli Studi/Aziende coinvolti. Anche in questo caso, infatti, Fondoprofessioni rimborsa direttamente all’Ente Attuatore i costi sostenuti per la realizzazione dell’attività.

 

Le Parti Sociali, le Associazioni di categoria/Organizzazioni di rappresentanza, gli Studi professionali, i Capofila di ATS/ATI/Reti, i Consorzi, i franchisor e le holding possono promuovere e richiedere, in qualità di Enti Proponenti, interventi pluriaziendali.

I piani pluriaziendali vengono finanziati tramite gli Avvisi 04/17 e 05/17.

 

Interventi formativi individuali

 

I piani formativi individuali sono basati, invece, sulle necessità di aggiornamento e sviluppo delle competenze di un singolo lavoratore. In questo caso, è previsto il rimborso, allo Studio/Azienda (Ente Proponente), di una percentuale del costo sostenuto per la partecipazione del dipendente al corso. Gli Studi/Aziende aderenti possono richiedere il rimborso dei corsi di proprio interesse, scegliendo tra una vasta gamma di tematiche, sedi e date, disponibili “a catalogo”.

Tramite l’Avviso 02/16 vengono finanziati i piani formativi individuali.

 

A.F.A.– Conto formativo

 

Gli Studi/Aziende con almeno 50 dipendenti in organico hanno la facoltà di attivare un proprio conto formativo. Tali soggetti possono, in qualsiasi momento, finanziare la realizzazione di attività formative rivolte a uno o più dipendenti, utilizzando l’80% del-le somme accantonate presso il Fondo. In questo caso, Fondoprofessioni rimborsa allo Studio/Azienda (Ente Proponente) i costi sostenuti per la formazione del personale.