FN | 19/12/2017
Domenico Chiofalo nuovo direttore di Federnotizie

Per il prossimo triennio guiderà il web magazine del sindacato dei notai italiani. Messinese di origine, Chiofalo è stato presidente di Federnotai Lombardia dal 2012 al 2015

Sarà Domenico Chiofalo a guidare per il prossimo triennio Federnotizie, il web magazine del notai italiani. Messinese d'origine, classe 1976, notaio in esercizio dal 2004 con sede in Malnate (Varese). Chiofalo, oltre ad essere stato dal 2012 al 2015 presidente di Federnotai Lombardia, è stato componente delle Commissioni Comunicazione e Settore Propositivo del Consiglio Nazionale del Notariato. Dal 2012 è inoltre componente del Consiglio regionale di Confprofessioni Lombardia.

L'obiettivo di Federnotizie, che nel 2018 spegnerà la trentesima candelina, è quello di fornire notizie tempestive e complete con aggiornamenti, approfondimenti, proposte e idee sui temi di interesse professionale per i notai, con particolare attenzione alla politica di categoria e alle novità normative e giurisprudenziali.

 

La prima versione della testata, a partire dal 1988, uscì in formato cartaceo e per venticinque anni è stata diffusa come rivista periodica bimestrale. Dal 2012, mantenendo lo stesso formato di un magazine ma rinnovata nello stile - anche attraverso il ridisegno del logo della testata - è diventata un periodico in formato esclusivamente digitale. Nel 2015, sotto la direzione di Alessandra Mascellaro, Federnotizie viene trasformata in un web magazine costantemente aggiornato: 388 gli articoli pubblicati in tre anni, 2,4 milioni le pagine visitate per 829 mila utenti unici.

 

"Sono onorato per questo incarico – ha commentato Chiofalo. La sfida per il prossimo triennio sarà quella di sviluppare i cardini principali del giornale, incrementando da un lato l'informazione sulla politica interna alla categoria e, dall'altro, approfondimenti di natura tecnica e giuridica. Inoltre terrò sempre aperto il confronto col mondo esterno ai notai attraverso incontri e collaborazioni per un dialogo costante con l'ambito accademico, economico, politico e professionale".