14/06/2019
Diritto societario nell’era digitale, le nuove regole dell’UE

Nuova direttiva che facilita e promuove l'uso di strumenti online tra imprese e autorità pubbliche

Il Consiglio ha adottato oggi una Direttiva che facilita e promuove l'uso di strumenti online, nei contatti tra le imprese e le autorità pubbliche per tutto il loro ciclo di vita. L’obiettivo è quello di eliminare gli ostacoli con strumenti moderni e sicuri nella costituzione di società, nella registrazione delle filiali o archiviazione di documenti, in particolare nelle operazioni transfrontaliere. Inoltre, sarà possibile applicare il principio "una tantum", nel senso che la società dovrà inviare le informazioni alle autorità pubbliche una sola volta.

Allo stesso tempo, la Direttiva stabilisce le garanzie necessarie contro le frodi e gli abusi nelle procedure online, compreso il controllo dell'identità e della capacità giuridica delle persone che creano la società e la possibilità di richiedere la presenza fisica davanti a un'autorità competente. La Direttiva non armonizza tuttavia i requisiti sostanziali per l'insediamento di imprese o attività commerciali in tutta l'UE.

La Direttiva verrà firmata e pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell'UE e gli Stati membri avranno due anni per la sua assimilazione.

Maggiori informazioni