18/05/2018
Dialogo sociale, vertice europeo sul networking

Confprofessioni tra i promotori di progetti aggiudicati dalla Commissione. Il programma della Commissione Ue entra nel vivo

La Commissione europea spinge sull’acceleratore per agevolare il networking tra i soggetti beneficiari dei bandi. Il 14 maggio ha infatti riunito a Bruxelles i promotori dei progetti selezionati dai tre bandi 2017 su: 1, supporto al dialogo sociale; 2, informazioni e misure di formazione per le organizzazioni dei lavoratori; 3, miglioramento delle conoscenze in materia di relazioni sindacali.

Confprofessioni, capofila di un progetto per il supporto al dialogo sociale nel settore degli studi professionali, ha presenziato alla riunione a Bruxelles e partecipato allo scambio di esperienze e good practice tra gli invitati, i rappresentanti dei 30 enti vincitori. Si tratta in particolare di associazioni a livello europeo, ma con una buona rappresentazione di Italiani tra i soggetti beneficiari.

Dopo le presentazioni di alcuni progetti, i funzionari della DG Occupazione, affari sociali e inclusione si sono concentrati su aspetti pratici dell’attuazione del progetto, quali la comunicazione e la gestione amministrativa e finanziaria.

Il contesto politico in cui si inserisce l’iniziativa è il Pilastro europeo dei diritti sociali, e in particolare il principio n° 8: dialogo sociale e coinvolgimento dei lavoratori. Per passare dalla teoria alla pratica, la Commissione trasforma i tre paragrafi del principio in altrettanti bandi. Allo stesso modo Confprofessioni, insieme ai suoi partner, sta operando per trasformare un’idea di progetto in un concreto aiuto al mantenimento dell’occupazione all’interno degli studi, in particolare di fronte alle sfide poste dalla digitalizzazione.