Basilicata | 13/11/2017
Confprofessioni Basilicata, presentato il Congresso Nazionale

Il presidente Spirito sull’appuntamento di mercoledì: “Un’occasione importante di dibattito per fare il punto sui tanti cambiamenti in atto in Italia, a partire dalla digitalizzazione e l’evoluzione del mondo del lavoro”

“L’appuntamento di Confprofessioni del prossimo 15 novembre sarà l’occasione per confrontarsi con le tante realtà regionali italiane e con le difficoltà e le prospettive che vivono i professionisti di tutto il Paese”.

 

E’ quanto dichiara il presidente di Confprofessioni Basilicata, Carlo Spirito, nel corso della riunione di giunta, presentando il prossimo Congresso Nazionale della Confederazione che si terrà a Roma.

 

“L’appuntamento di mercoledì – ha detto Spirito, che prenderà parte all’evento – porrà al centro alcune tematiche fondamentali per il futuro dei professionisti. Parliamo infatti di argomenti come la conoscenza e l’utilizzo dei fondi europei, strumento di opportunità essenziale alla luce dell’equiparazione dei professionisti con le piccole imprese, così come del ruolo che la componente professionale occupa nel tessuto economico, vero e proprio volano di sviluppo in regioni come la Basilicata, dove si registra una presenza consistente di professionisti e di cui porteremo a Roma le istanze e le necessità”.

 

“Un’occasione importante – ha aggiunto il presidente – di dibattito per fare il punto sui tanti cambiamenti in atto in Italia, a partire dalla modernizzazione dei processi dovuti alla digitalizzazione e l’evoluzione del mondo del lavoro, questioni che sono state oggetto di attività e iniziative a livello locale anche di Confprofessioni Basilicata”.

 

Nel corso della riunione di Giunta si è inoltre discusso dei lavori in corso per la prossima presentazione del convegno dal titolo “Ordini professionali, attualità e compatibilità con la Costituzione – Associazioni sindacali professionali” e sullo stato di avanzamento della ricerca in merito ai fabbisogni formativi dei professionisti, con i primi dati riguardanti la composizione degli iscritti agli Ordini professionali.