07/06/2019
CE presenta le raccomandazioni agli Stati membri per una crescita inclusiva e sostenibile

Al passo con riforme nell'apprendimento permanente e nei mercati del lavoro

La Commissione europea presenta le raccomandazioni specifiche del 2019 basate sull'analisi dettagliata delle relazioni per paese pubblicate a febbraio e sulla valutazione dei programmi nazionali presentati ad aprile. Queste offrono agli Stati membri orientamenti per reagire in modo adeguato alle sfide economiche e sociali nuove e persistenti, e per conseguire obiettivi comuni fondamentali. Si concentrano maggiormente su: promozionedella convergenza sociale in conformità del Pilastro europeo dei diritti sociali, un riequilibrio più simmetrico nella zona euro, un continuo impegno per rafforzare il mercato unico e approfondire l'Unione economica e monetaria.

Marianne Thyssen, Commissaria responsabile per l’Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori, ha dichiarato: "Il Pilastro europeo dei diritti sociali stabilisce principi e diritti per tutti i cittadini dell'UE. Deve essere attuato a livello nazionale. Con il mondo del lavoro in rapida evoluzione, è essenziale che gli Stati membri stiano al passo con riforme nell'istruzione primaria e nell'apprendimento permanente, nei mercati del lavoro e nella protezione sociale. "

La Commissione chiede al Consiglio di approvare queste raccomandazioni specifiche per paese e chiede agli Stati membri di attuarle appieno e tempestivamente, poiché queste costituiranno la base analitica per la programmazione dei fondi della politica di coesione dell'UE per il periodo 2021-2027.

Comunicazione introduttiva sulle raccomandazioni specifiche per paese 2019

Maggiori informazioni