Bollettino sulle libere professioni, i dati sul mercato del lavoro | Confprofessioni
14/10/2020
Bollettino sulle libere professioni, i dati sul mercato del lavoro

Nel terzo numero del Bollettino, l'Osservatorio elabora i dati Istat per restituire un quadro dell'andamento mensile degli occupati dipendenti e indipendenti durante il Covid-19

Tra marzo e aprile forte calo degli occupati ma anche dei disoccupati, che diminuiscono però in favore dell'inattività e non dell'occupazione. L'allarme sull'andamento del mercato del lavoro viene lanciato dall'Osservatorio delle libere professioni che rielabora dati Istat nel terzo numero del Bollettino bimestrale, pubblicato il 14 ottobre. 

 

«Per quanto riguarda i lavoratori dipendenti, vi è stata una caduta verticale nell’utilizzo dei contratti a tempo determinato pari a -10,1% a marzo e al -17,0% a giugno mentre i lavoratori a tempo indeterminato, seppur di poco, hanno continuato a crescere anche nei mesi di massimo blocco da Covid-19» - Si legge sul Bollettino.

Il blocco ai licenziamenti e l'intervento massiccio della Cassa Integrazione hanno però evitato finora scenari ancora peggiori: complessivamente il numero di lavoratori dipendenti ha subito una riduzione tutto sommato limitata dello 0,4% a marzo e del 2,9% a giugno.

 

Diverso andamento per i lavoratori indipendenti. Il Bollettino sottolinea che, nonostante la misura dei 600 euro come succedaneo della Cassa integrazione, già a marzo la caduta del numero dei lavoratori indipendenti è stata del 3,0%, sette volte superiore a quella dei lavoratori dipendenti, per poi proseguire a giugno con un altro -3,4%. Nel complesso il lavoro indipendente ha perso circa 167.000 unità nel periodo gennaio-luglio 2020.

 

Un calo sistematico si registra anche per i liberi professionisti con dipendenti a partire dal terzo trimestre del 2018 fino al secondo trimestre del 2020, mentre per i liberi professionisti senza dipendenti si assiste a un trend crescente, nonostante un lieve calo a partire dal quarto trimestre del 2019.

 

Per maggiori informazioni è possibile consultare il terzo numero del Bollettino delle libere professioni al link: http://www.confprofessioni.eu/speciali/bollettino-osservatorio-delle-lib...