28/02/2018
Avvisi pluriaziendali, in vista ulteriori risorse

I piani formativi potranno essere presentati da Enti attuatori accreditati presso Fondoprofessioni, per conto degli Enti proponenti. Dalla newsletter Fondoprofessioni - Febbraio 2018

“Gli Avvisi pluriaziendali rappresentano uno degli strumenti prioritari per rispondere, in particolare, alle esigenze formative di migliaia di Studi professionali e Aziende di piccolissima dimensione, sulla base di medesime esigenze di sviluppo settoriale, territoriale o di sistema - queste le parole di Roberto Callioni, presidente di Fondoprofessioni, il quale ha poi aggiunto - I Proponenti di attività pluriaziendali, nell’ambito degli Avvisi, avranno un ruolo fondamentale nella rappresentazione delle necessità di sviluppo degli specifici settori, del sistema professionale,  dei territori e delle reti”.

E’ partito, quindi, il conto alla rovescia per l’apertura dei nuovi Avvisi pluriaziendali.

 

Come di consueto, i piani formativi potranno essere presentati da Enti attuatori accreditati presso Fondoprofessioni, per conto degli Enti proponenti. In seguito alla presentazione dei piani formativi, la struttura del Fondo procederà con le verifiche di ammissibilità delle richieste, in vista dell’analisi qualitativa, a cura della Commissione di valutazione. Quindi, sulla base delle risultanze della valutazione, sa- ranno pubblicate le graduatorie per l’accesso alle risorse stanziate.

“Nell’ambito degli Avvisi, gli Studi professionali e le Aziende possono formare senza costi il proprio personale dipendente - ha specificato Roberto Callioni, presidente di Fondoprofessioni, il quale ha aggiunto - L’obiettivo è favorire la partecipazione dei lavoratori ad iniziative di formazione continua, in una logica di crescita degli Studi/ Aziende, dei settori di riferimento e dell’intero comparto professionale”.

Gli Avvisi pluriaziendali, una volta deliberati, saranno pubblicati all’interno del sito www.fondoprofessioni.it. Per informazioni relative alla presentazione dei piani, in seguito all’apertura degli Avvisi, sarà possibile contattare gli uffici del Fondo.