06/12/2017
Approvato il bilancio UE 2018

Le priorità: competitività e crescita, sostegno ai giovani, migrazione e sicurezza

Dopo l’approvazione formale dell’accordo provvisorio da parte del Consiglio, il Parlamento europeo ha approvato il bilancio dell’UE per il 2018 con 295 voti in favore, 154 voti contrari e 197 astensioni. Sono previsti impegni pari a 160,1 miliardi di euro, con un aumento dello 0,2% rispetto al bilancio dell'UE per il 2017 modificato negli ultimi mesi, e pagamenti pari a 144,7 miliardi di euro, con un aumento del 14,1% dal 2017. Le priorità per l’esercizio finanziario 2018 sono gli investimenti in competitività e crescita, il sostegno per i giovani, le sfide in materia di migrazione e sicurezza. Inoltre vengono messi a disposizioni maggiori fondi per l’azione per l’ambiente e per il clima. Subiscono invece una riduzione i fondi di preadesione per la Turchia, dove oltre ai 105 milioni di euro previsti, un ulteriore importo di 70 milioni è stato iscritto in riserva finché il paese non compirà progressi nei settori della democrazia, dello stato di diritto, dei diritti umani e della libertà di stampa. Il viceministro estone delle finanze e capo negoziatore del Consiglio per il bilancio dell’UE per il 2018 si è dichiarato soddisfatto del risultato raggiunto: un bilancio equilibrato che consentirà all’Unione di agire e reagire a seconda delle varie esigenze.

 

Maggiori informazioni