24/02/2017
Al via il nuovo C.d.A. di Fondoprofessioni

Il 2 marzo s’insedierà a Roma il nuovo consiglio del Fondo interprofessionale presieduto da Roberto Callioni. Dalla formazione continua nuove opportunità di sviluppo

Giovedì 2 marzo 2017 si insedierà il nuovo C.d.A. di Fondoprofessioni, il Fondo Interprofessionale Nazionale per la formazione continua dei Dipendenti degli Studi Professionali e delle Aziende ad essi collegate. Tante le novità già sul tavolo, allo scopo di programmare le prossime linee di intervento del Fondo, per il finanziamento della formazione continua dei lavoratori degli Studi e delle Aziende aderenti.

 

Insieme ai componenti del C.d.A. è stata rinnovata la Presidenza di Fondoprofessioni. Roberto Callioni è stato nominato Presidente, in rappresentanza di Confprofessioni. Dentista, lombardo e attuale Vice Presidente di Confprofessioni, Callioni, in vista della prima seduta del rinnovato C.d.A., ha dichiarato: “Senza dubbio, vorremmo allargare ulteriormente la platea dei fruitori delle attività finanziate, offrendo nuove opportunità di sviluppo tramite la formazione continua. Questo obiettivo può essere raggiunto dando continuità allo stanziamento di risorse, individuando modalità e ambiti strategici di intervento. Questi aspetti costituiscono una priorità per Confprofessioni, che con l’indicazione del suo Vicepresidente alla Presidenza del Fondo, ha voluto riaffermare il sostegno alla formazione, all’aggiornamento dei collaboratori degli Studi Professionali, in un momento tanto delicato”.

 

Ivana Veronese, sindacalista veneta e rappresentante  della UIL, è stata, invece, nominata Vice Presidente. Parlando delle prossime sfide che attendono il Fondo, Veronese ha osservato: “Intendiamo mantenere e ideare strumenti di finanziamento della formazione che possano garantire, alle lavoratrici e ai lavoratori degli Studi/Aziende aderenti, risposte tempestive ai fabbisogni formativi”.

 

Francesco Longobardi (Confprofessioni), Maria Pia Nucera (Confprofessioni), Susanna Pisano (Confprofessioni), Giovanni De Baggis (Confedertecnica), Carmen Colangelo (CIPA), Danilo Lelli (CGIL), Paolo Terranova (CGIL), Rosetta Raso (CISL), Dario Campeotto (CISL), Pietro Giuseppe Bartolomei (UIL), sono questi i nomi dei restanti componenti del C.d.A..