40 ore di formazione gratis ai dipendenti degli studi | Confprofessioni
22/02/2021
40 ore di formazione gratis ai dipendenti degli studi

L'articolo su Il Sole 24 Ore del 22 febbraio 2021

Su Il Sole 24 Ore di lunedì 22 febbraio si parla del nuovo accordo siglato da Ebipro, che permetterà ai datori di lavoro iscritti a Ebipro, Cadiprof e Fondoprofessioni di usufruire di un importante sconto sulla formazione dei propri dipendenti.

 

Di seguito un estratto dell'articolo:

 

Ebipro ha siglato un accordo che assicurerà ai datori di lavoro iscritti ai tre enti un doppio sconto sul training dei propri dipendenti: non solo quindi la gratuità dei corsi veri e propri garantita da Fondoprofessioni ma un pacchetto di 40 ore lavorative dirottate sulla formazione per ciascun dipendente.

 

«Lo scopo - spiega Leonardo Pascazio, presidente dell' ente bilaterale - è quello di incentivare la formazione professionale in tutte le realtà degli studi aderenti: stiamo parlando di oltre 80mila studi iscritti e di 205mila dipendenti, molti dei quali non conoscono le opportunità dell' aggiornamento professionale».
Il nuovo bonus - che sarà attivo tra la fine del mese e gli inizi di marzo con la messa a punto della piattaforma online per la presentazione delle domande - punta dritto a incentivare un' attività che troppo spesso, soprattutto nelle piccole realtà, rischia di essere il fanalino di coda.

 

Si tratta di un contributo, a favore del datore di lavoro, del 100% della retribuzione «derivante dalla fruizione dei permessi studio». Tra questi, oltre alla scuola dell' obbligo, l' università e i master già previsti nel contratto di lavoro ma estesi ad altri tre giorni e portati dal 50 al 100% dell' intensità del rimborso, ora si aggiungono i corsi di formazione o aggiornamento professionale finanziati da Fondoprofessioni.

 

«Molti professionisti non sanno che lo 0,3% della contribuzione è destinata, secondo il nostro contratto, alla formazione - dice Marco Natali, presidente dell' ente per la formazione - ma che va comunque opzionata per accedere gratuitamente ai corsi che noi finanziamo». Con l' effetto di una dispersione di risorse «che restano nelle casse dell' Inps o di altri Fondi non di settore». All' origine c' è innanzitutto un fattore culturale «perché non è ancora passato il concetto che formare i propri dipendenti significa restare sul mercato, mentre ancora in troppi ritengono che l' aggiornamento non sia fondamentale: o ti formi o ti fermi».
 

 

L'articolo completo su Il Sole 24 Ore: https://ntplusfisco.ilsole24ore.com/art/formazione-40-ore-gratis-dipendenti-studi-ADyxc5IB