IL RUOLO DELLE PARTI SOCIALI NEL FUTURO DELL’EUROPA

02/11/2016

Crescita economica, occupazione ed equità nell’agenda del Summit sociale dello scorso 19 ottobre

 

Si è svolto a Bruxelles, lo scorso 19 ottobre, un summit tripartito durante il quale il Presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, il Presidente della Commissione europea, Jean-Claude Junker e il Primo Ministro della Slovacchia, Robert Fico, hanno incontrato i rappresentanti delle parti sociali per discutere del futuro dell’Europa. L'intervento di apertura di Donald Tusk si è concentrato sulla responsabilità dell'Unione europea di proteggere i suoi cittadini, garantendo loro sicurezza e prosperità economica. Il Presidente Juncker ha ribadito l'impegno per la crescita e ha ricordato alcune iniziative intraprese negli ultimi due anni, in particolare i negoziati in corso sul pilastro europeo dei diritti sociali. Le altre tematiche affrontate hanno riguardato il miglioramento della comunicazione tra Stati membri, istituzioni europee e cittadini, l’aumento degli investimenti e il rafforzamento della solidità e dell’efficienza delle istituzioni per rinsaldare i tre pilastri economici dell'Europa: mercato unico, politica commerciale comune e politica monetaria. La collaborazione tra le varie parti sociali è stata definita uno strumento cruciale per affrontare la crisi attuale ed è stato richiesto alla Commissione europea di adottare una politica industriale più ambiziosa, che dia un riconoscimento agli attori della dimensione sociale dell’Europa al pari della governance economica.

 Maggiori informazioni